6°Revival Produzione1/32 al BBslot R.E. 17.11.2019 - Trattandosi di telai in 2 pezzi il paragone andrebbe fatto con la categoria Produzione (2 pezzi) attuale dove i giri sulla pista del BB Slot sono 190 / 194 ... dunque una differenza di soli 10 giri Pertanto si, queste vecchiette vanno eccome ... e vedr

Italia Slot

     Menù
· Home
· Invia Articolo
· Archivio Articoli
· Argomenti
· Downloads
· FAQ
· Forums
· Galleria Immagini
· Il tuo Account
· Lista Utenti
· Private_Messages
· Prove, Reportage, etc.
· Top
· Web Links

     Slot Clubs

Piste permanenti
Slot Clubs


     Regolamenti

Regolamenti


     Chi è Online
Benvenuto Anonimo
Se ancora non hai un account clicca qui per registrarti

Nickname:
Password:
Codice di Sicurezza:
Codice di Sicurezza
Digita il codice di sicurezza:

[ Password persa? ]

Utenti registrati:
Ultimo: Feder
Oggi: 0
Ieri: 0
Totale: 6462

Persone Online:
Visitatori: 233
Iscritti: 2
Totale: 235

Online Adesso:

01: Guarda il profilo di Peterr  Invia un messaggio privato a Peterr  Peterr
02: Guarda il profilo di robymsc  Invia un messaggio privato a robymsc  robymsc

Abbiamo avuto
pagine viste dal
Marzo 2001

     Rotazione Articoli

Milano Trophy
[ Milano Trophy ]

·Milano Trophy 2010 GT Inline da non credere!
·Milano Trophy 2009 - Atto finale
·Milano Trophy - Cavanna imprendibile!
·Milano Trophy - Gara 3 - Slot_up
·Milano Trophy - Cavanna alla riscossa!
·SuperMario riparte da 1°
·Milano Trophy - Pronti per Gara1
·Regolamento Milano Trophy - Preparazione Auto
·Milano Trophy 2009

     Visitatori unici
free counters

     Disclaimer
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Il gestore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi all’immagine o all’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi al gestore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.
Leggere tutte le condizioni d'utilizzo del sito QUI

     RSS






     Visitatori

Italia Slot: Forums

italiaslot.com :: Leggi il Topic - 6°Revival Produzione1/32 al BBslot R.E. 17.11.2019
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

6°Revival Produzione1/32 al BBslot R.E. 17.11.2019
Vai a pagina 1, 2  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> SlotRacing - Metallo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
giorgioTOVER
-
-


Registrato: Sep 27, 2008
Messaggi: 659
Località: verona

MessaggioInviato: Sab 19 Ott 2019 0:25    Oggetto: 6°Revival Produzione1/32 al BBslot R.E. 17.11.2019 Rispondi citando



Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
giorgioTOVER
-
-


Registrato: Sep 27, 2008
Messaggi: 659
Località: verona

MessaggioInviato: Sab 02 Nov 2019 20:38    Oggetto: Rispondi citando

Cose mai sapute o dimenticate del "tempo che fu".

Come ho detto altre volte, anche per aver trovato d'accordo piloti importanti e noti, mi chiedo e ci chiediamo spesso perché fra di noi non discutiamo mai il funzionamento e l'efficacia delle varie soluzioni telaistiche che dalle ormai lontane origini dello slot si sono succedute in grande copia e diversità ed ancora oggi continuano a mutare, talvolta pure baciate dal successo dell'evoluzione Very Happy

Questo telaio TOVER il mio, l'ho perso chissà come e dove, e con gli occhi e le idee di oggi ho tardato fin'ora a convincermi che comunque valeva la pena di ri-averlo.
Con la mia solita fortuna un amico (grande) ne ha avuto subito uno nuovo da cedermi.
Nuovo ma con una modifica, che subito ho notato, la coda, la culla segata, tronca.
Ora a Verona al tempo ero l'unico ad usarlo ed a volermi accanire a promuoverlo, dunque questo gran sviluppo di accorgimenti e assetto non l'ho mai vissuto, mentre mi è stato raccontato che la "segatura posteriore" era abbastanza diffusa "ai tempi" per evitare sfregamenti e cortocircuiti sull'irregolare fondo in plastica sul quale si adattavano questi materiali pensati in origine per il "professionale" legno.

Mi sono risolto quindi a cercare di ricostruire la correttezza del sistema, pensando un modo per irrigidire la struttura posteriore.

Metto qui sotto la foto del lavoretto in acciaio armonico sagomato e saldato a stagno ... successivamente lo porterò a zincare ... ma visto che il "pezzo" fino ad oggi ha significato il mio soprannome slottistico, non è escluso farci un pensierino a portarlo in doratura Very Happy Very Happy Very Happy


Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
sergio49
-
-


Registrato: Dec 05, 2009
Messaggi: 408

MessaggioInviato: Lun 04 Nov 2019 16:59    Oggetto: Rispondi citando

Complimenti "Giorgio TOVER" gran bel lavoretto. Wink

Pensi di utilizzarlo in gara?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgioTOVER
-
-


Registrato: Sep 27, 2008
Messaggi: 659
Località: verona

MessaggioInviato: Lun 04 Nov 2019 19:53    Oggetto: Rispondi citando

Non credo che l'utilizzerò, stavolta, ho in arretrato l'impegno che mi ero già dato di cercare di preparare il Laser32 di Gianotti.
E per la prossima volta mi piacerebbe pure cambiare il motore (chicca di indotto vecchio ma rivelatosi insufficiente) e provare pure l'Eurotoy da me perfezionato di cui ho già postato immagine la volta scorsa.

La curiosità di provare sai bene che in me annulla incomparabilmente ogni velleità di piazzamento e persino di "bottiglia", sigh ! Dunque facile che il Tover sarà uno dei prossimi.


Posso anticipare un tema caldo per il briefing di fine gara della prossima volta.
Ritenevo con la mia solita faciloneria che dopo l'ammissione regolamentare della rigida champion (coi baffi) tutto fosse scontato.
In realtà ho sentito Bigi e mi ha convinto del fatto che circa l'eventuale ammissione di nuovi telai rigidi è più giusto ed interessante parlarne tutti insieme la prossima volta.

Uno degli eventuali potrebbe essere questa riedizione H&R di un tipo Parma in ottone coi baffi, che a sentire gli esperti se non ho capito male è rarissimo ma è veramente esistito, dunque, fatto lieto, di questi ri-fatti nuovi ProfMotor ne ha in casa 54 pezzi Very Happy

Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
giorgioTOVER
-
-


Registrato: Sep 27, 2008
Messaggi: 659
Località: verona

MessaggioInviato: Ven 08 Nov 2019 11:50    Oggetto: Rispondi citando

Fervono i preparativi all'avvicinarsi della data.

Il Revival ha significato innescare nei partecipanti una discreta ricerca di mezzi dalle cantine al passaparola.

Attualità di stavolta sarà la carrozzeria. Abbiamo da tempo proposto e sparsa la voce che l'obiettivo di progresso del nostro incontro è escludere carrozzerie di mezzi moderni e "fantasia" usate nelle competizioni produzione e eurosport contemporanee,
per arrivare all'uso di materiale consono al Revival , tipicamente anni '70/'80 , comunque somiliante a vetture classiche e gt sport col limite dell'anno 1999, fortunatamente ancora prodotte in un numero sterminato di modelli e quantità da tutte le marche al giorno d'oggi.

La speranza di questi brevi scritti è essere utili a chi piace di frequentare i nostri appuntamenti, oltre che sperare di tenere vivo qui un punto di dibattito e di informazione.

Ecco le mie nuove carrozzerie, De Tomaso Pantera e Corvette Stingray in allestimento:



Ancora utile al lavoro di tutti, spero, il commento alla foto NON riproducente ed ingannevole rispetto a tutti gli errori e conseguenti difetti nei quali sono incorso nel risultato finale.
Nei mezzi in figura l'elenco degli errori:
- temperatura troppo bassa allo spruzzo (circa 15°)
- umidità troppo alta
- passate di colore troppo prolungate quindi pesanti , che hanno dato come irrimediabile risultato la fusione, l'inquinamento, le macchie di un colore sull'altro.
Unica nota positiva di tutta l'operazione la mascheratura con l'insuperabile nastro Tamija che ha resistito strenuamente, riducendo un pò il danno.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
sergio49
-
-


Registrato: Dec 05, 2009
Messaggi: 408

MessaggioInviato: Dom 10 Nov 2019 22:06    Oggetto: Rispondi citando

Per ingannare l'attesa, ecco l'albo d'oro delle precedenti cinque edizioni del:

“Meeting Produzione Anglewinder 1/32 Revival”


Prima-

Mauro Montanari 176 giri
Roberto Bigi 175 giri
Massimo Feola 167 giri


Seconda-

Sergio Lucarini 180 giri
Mario Garavaldi 177 giri
Maurizio Pellegrini 174 giri


Terza-

Roberto Bigi 182 giri
Mario Garavaldi 179 giri
Emanuele Spotti 179 giri


Quarta-

Roberto Bigi 185 giri
Mauro Montanari182 giri
Mario Garavaldi 182 giri


Quinta-

Roberto Bigi 184 giri
Sergio Lucarini 178 giri
Maurizio Caramazza 174 giri
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgioTOVER
-
-


Registrato: Sep 27, 2008
Messaggi: 659
Località: verona

MessaggioInviato: Lun 11 Nov 2019 22:02    Oggetto: Rispondi citando

Vediamo di gettare una provocazione "come se" questo post fosse letto e partecipato dalle migliaia di letture registrate, visibili nella sezione.

più di 180 giri non sono "bruscolini" con questi "ferri vecchi", parliamo di confronti col moderno, discutiamo ...

10 e più giri di distacco già nel podio, per non parlare della frequenza con la quale ai top driver capita di sbagliare la gara e finire in coda ... ...

il tutto somiglia molto poco alla "plastica" Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
giorgioTOVER
-
-


Registrato: Sep 27, 2008
Messaggi: 659
Località: verona

MessaggioInviato: Gio 14 Nov 2019 12:37    Oggetto: Rispondi citando

sergio49 ha scritto:
Per ingannare l'attesa, ecco l'albo d'oro delle precedenti cinque edizioni del:

“Meeting Produzione Anglewinder 1/32 Revival”

... ... ...



effetto pista in plastica ... negli stessi 24 minuti di gara:

- circa 180/185 giri con telai vintage tipo DEMON

mentre il 20 ottobre scorso nella categoria Prototipi Moderni circa 194/199 giri in una gara in cui erano presenti persino telai EUROSPORT

... ... ...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
sergio49
-
-


Registrato: Dec 05, 2009
Messaggi: 408

MessaggioInviato: Gio 14 Nov 2019 20:36    Oggetto: Rispondi citando

Vero Giorgio, nonostante gli anni, le vecchiette si difendono bene.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
robertobigi
-
-


Registrato: Mar 15, 2011
Messaggi: 246

MessaggioInviato: Ven 15 Nov 2019 9:52    Oggetto: Rispondi citando

Trattandosi di telai in 2 pezzi il paragone andrebbe fatto con la categoria Produzione (2 pezzi) attuale dove i giri sulla pista del BB Slot sono 190 / 194 ... dunque una differenza di soli 10 giri

Pertanto si, queste vecchiette vanno eccome ... e vedrete che questa volta andranno ancora di più !!

Approfitto per dare gli orari dell'evento ... che saranno i soliti

sabato apertura ore 13 - 19 (prove libere)

domenica apertura ore 8
prove libere fino alle 10 poi si inizia con la in-line
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgioTOVER
-
-


Registrato: Sep 27, 2008
Messaggi: 659
Località: verona

MessaggioInviato: Lun 18 Nov 2019 10:30    Oggetto: Rispondi citando

Oggi, lunedì, teniamo caldo la cronaca in attesa del reporter ufficiale SERGIO.

Arrivo alla "porta dalla maniglia rossa" ieri mattina, riflesso parte del parco mezzi ... di trasporto dei partecipanti Very Happy





varcata la soglia ...





anteprima alle più descrittive foto di SERGIO in imminente arrivo, un colpo d'occhio prima sul parco chiuso della PARMA rigida e dopo su quello della categoria AW





Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
sergio49
-
-


Registrato: Dec 05, 2009
Messaggi: 408

MessaggioInviato: Lun 18 Nov 2019 22:35    Oggetto: Rispondi citando

“Sesto Meeting Produzione Revival 1/32”



Altra pagina di Slotracing ad alto livello al “BB Slot” di Reggio Emilia.

Diciotto piloti per trenta macchine in una intensa giornata di grande agonismo e divertimento.















Grazie al regolamento molto semplice, razionale ed essenziale, le verifiche vengono sbrigate in pochi minuti, così con puntualità svizzera alle 10.30 iniziano le gare.


Prima batteria “Rigide In-line”:


Antonio Capelli, Maurizio Caramazza, Guerrino Folloni, Nicola Menozzi, Giorgio Peroni.



All’inizio è sembrato che Antonio Capelli potesse reggere il ritmo imposto da Maurizio Caramazza. Alla fine della prima frazione sono infatti solo loro due a sommare 26 tornate. Nel proseguo però Maurizio continua ad andare via veloce, mentre Antonio, che accusa problemi tecnici al suo mezzo, viene superato anche da Menozzi e Folloni. Ed è proprio sul tirato duello per il secondo posto tra Nicola e Guerrino che vive questa prima batteria. Duello che si risolve solo negli ultimissimi minuti a favore di Nicola, ben 25 giri per lui in ultima frazione. Un poco travagliata la prova di Peroni che non riesce mai ad essere della partita.





Seconda batteria:


Mauro Pesaresi, Sergio Lucarini, Domenico Martinez, Oliviero Rosti, Roberto Addia.








Batteria che per i valori in campo si preannuncia estremamente incerta. Dopo i primi quattro minuti, cioè al primo cambio di corsia, sono in testa a pari giri Addia, Pesaresi e Lucarini. Ma anche Rosti e Martinez sono vicini. In seconda frazione Oliviero, in corsia 1, da una dimostrazione di forza percorrendo, nonostante la corsia sfavorevole, un giro in più degli avversari. Pesaresi però risponde riuscendo a tornare in testa prima dello stop dei 12 minuti. La reazione di Rosti è immediata: in un finale in crescendo chiude la partita rifilando ben cinque giri al secondo che appunto è Mauro. Dopo di loro chiudono nell’ordine Sergio, Mimmo e lo sfortunato Roberto che è stato tagliato fuori dalla lotta per problemi in seconda frazione.



Terza batteria:


Mario Garavaldi, Roberto Bigi, Nicolas Papa, Massimo Feola, Mauro Montanari.




Inizio con il botto per Garavaldi, la trasmissione del suo mezzo cede nel corso dell’undicesimo giro. Gli altri quattro continuano veloci, ma già nei primi minuti risulta evidente che Bigi ed il suo “Parma” hanno una marcia in più. La superiorità di Roberto è devastante, chiude con una media di 28/29 giri a corsia. Solo Papa, anche lui molto veloce, riesce in un paio di corsie a eguagliare queste percorrenze. Nel frattempo la sfortuna miete altre vittime, infatti, poco prima della fine, anche Montanari e Feola sono costretti al ritiro per rotture.

La velocissima “Womp” di Bigi:




Classifica generale:





Alle 14.30 le “Angle” sono tutte verificate:








Prima batteria


Antonio Capelli, Fabio Morini, Giorgio Peroni, Luciano Pellegrini, Oliviero Rosti.







In avvio sono Rosti, Pellegrini e Capelli a dettare il ritmo. Poi però con il passare dei minuti Oliviero prende il largo, lasciando Luciano ed Antonio a giocarsi le altre due posizioni del podio. Un duello appassionante che, nonostante due percorrenze da 29 giri nel finale da parte di Pellegrini, si risolve in favore di Capelli. Quarto Morini, mentre Peroni vanifica una bella prestazione ritirandosi per guasto tecnico nel corso del penultimo stint.



Seconda batteria:















Domenico Martinez, Guerrino Folloni, Mauro Pesaresi, Roberto Addia, Massimo Feola.


Questa è un’altra batteria che promette scintille. Promessa mantenuta: saranno infatti 24 minuti di spettacolo slottistico vissuto in apnea anche dal pubblico sugli spalti.
Al via Pesaresi scatta in testa riuscendo a mantenere la posizione con un esiguo vantaggio fino circa metà gara. Ma i primi quattro sono comunque raggruppati in un pugno di settori. Poi la svolta: Feola rompe e si ritira, mentre Pesaresi, senza un motivo apparente, diventa meno incisivo sommando diverse uscite. E’ a questo punto che il duello tra Martinez e Addia diventa epico.
Mai vista una gara così tirata, con due concorrenti che vicinissimi si scambiano in continuazione il primo posto praticamente per tutti i 24 minuti della batteria. In ultima frazione sono affiancati anche nella postazione di guida (corsie 3 e 4).



Che tensione, che spettacolo!! Alla fine vince Martinez, ma questo è un dettaglio. Bravissimi e fortissimi entrambi!!



Terza batteria:


Nicolas Papa, Mauro Montanari, Maurizio Caramazza, Sergio Lucarini, Roberto Bigi.





Anche questa è una batteria che ha riservato forti emozioni. Tiratissimo il duello per il primo posto nei quattro minuti iniziali tra Bigi, Papa, e Montanari. Lucarini e Caramazza in queste prime fasi sono attardati di un giro. Nella sua corsia uno Montanari si disunisce venendo quindi raggiunto e scavalcato da Lucarini. A questo punto la gara si spezza in due, Papa e Bigi continuano a viaggiare come se non ci fosse un domani, vicinissimi e velocissimi. Bigi è un martello, aggiunge al suo totale 31 giri in tutte le corsie, fa suo anche il record sul giro con uno strabiliante 7.499 in corsia sei Shocked . In terza frazione Papa ne percorre 32 (record di percorrenza) e va in testa, ma subito dopo ne somma “solo” trenta quando si trova in corsia due. La parità tra loro è quindi ristabilita. Fino al termine è un incerto testa a testa. Alla fine prevale Roberto, ma la differenza è a settori. Nel frattempo, per il terzo posto, Montanari dopo la breve flessione citata si ricompone, supera Lucarini e chiude anche lui con percorrenze da 31 giri a corsia. Molto veloce ma sfortunato Caramazza, oltre al sopra citato Bigi, solo lui e Papa hanno sfondato in gara il muro dei 7.5 secondi, a rovinare la sua performance è stata purtroppo una sciagurata sesta corsia da sole 24 tornate.



Classifica generale:

Shocked


Ultima modifica di sergio49 il Sab 23 Nov 2019 21:33, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgioTOVER
-
-


Registrato: Sep 27, 2008
Messaggi: 659
Località: verona

MessaggioInviato: Gio 21 Nov 2019 22:57    Oggetto: Rispondi citando

CLASSIFICA Parma telaio rigido

vincitore di manche, premio bottiglia : Maurizio Caramazza



terzo classificato e primo di manche : Oliver Rosti



secondo classificato : Nicolas Papa



primo classificato: Roberto Bigi




CLASSIFICA Angle Winder, telaio 2 pezzi:


vincitore di manche, premio bottiglia : Oliver Rosti



vincitore di manche, premio bottiglia: Mimmo Martinez



terzo classificato: Mauro Montanari



secondo classificato: Nicolas Papa



primo classificato: Roberto Bigi




Sergio, vigila sullo svolgersi regolare delle operazioni



<< ... ehhh mò ? So Caio Sergio er guardiano der pretorio, stà in panchina nun me piace, c'ho du metri de torace !!>>
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
robertobigi
-
-


Registrato: Mar 15, 2011
Messaggi: 246

MessaggioInviato: Ven 22 Nov 2019 12:25    Oggetto: Rispondi citando

Non tantissimi concorrenti (le solite defezioni dell'ultima ora) ma in ogni caso una gran bella edizione del Meeting Revival.
Meeting che funziona grazie anche (o soprattutto) al solito "gran baccano" che fanno Sergio Lucarini, Giorgio Peroni e Mimmo Martinez sul forum e social vari (sempre grazie ragazzi).

Come ha già detto Sergio, ci sono state molte batterie dall'esito incerto fino all'ultimo secondo ... evidentemente la bottiglia in paglio invita a provarci fino in fondo.

Tecnicamente poche novità. Il telaio Parma Womp (ottone) domina nelle rigide e il Demon nell'angolata. Il motore NSR46 in entrambe.
A tal proposito, dopo averne parlato in sede di briefing ed approvato dalla maggioranza, si è pensato di ampliare il "parco macchine" della categoria rigida, che da ora in poi si chiamerà IN-LINE Revival.
Rispettando lo spirito della categoria, dal prossimo meeting, sarà dunque possibile utilizzare anche il telaio H&R in ottone che potete vedere sempre su questo post (proposto da Giorgio Tover) in quanto trattasi di una copia più o meno fedele del Parma Champion cod.401 già ammesso ....
così pure saranno ammessi il Delta Plastik (in 2 pezzi), il Mini Dream Car, il Cox-IFC Cucaracha (in tutte le versioni). Tali telai, autorizzati anche nella categoria In-line "moderna", in relatà sono stati costruiti ben prima del 1999 e pertanto sicuramente più competitivi in questo contesto. Personalmente li ho provati e non ritengo che siano più performanti di una rigida (ben fatta), però ci sarà sicuramente chi riterrà il contrario e vorrà giustamenete provarci. Il regolamento dettagliato sarà fornito a breve ma anticipo già che solo per la Mini Dream Car e la Cucaracha sarà possibile aggiungere peso (piombo o tungsteno) anche al di sotto del telaio e non obbligatoriamente questo dovrà ricopiare la forma del telaio stesso.

Altra cosa preannunciata ed ora confermata sarà l'utilizzo in questi meeting di carrozzerie riproducenti auto costruite fino al 1999. La scelta è infinita e sarà possibile sbizzarrirsi. Sempre e solo per la Mini Dream sarà possibile usare anche le carrozze di " fantasia" o thingies che dir si voglia da lei prodotte (Mini A, Mini Can-Am, Mini Star) così pure per la Cucaracha sarà ammesso l'utilizzo della propria inconfondile "barchetta".

Tante parole ... spero sia tutto chiaro ... nel caso sono sempre a disposizione ... soprattutto sulle carrozzerie se avete dubbi, chiedete ... perchè in alcuni casi vengono chiamate con nomi "storici" (tipo Porsche 917) carrozze completamente inventate e dalle prestazioni eccesssive ... ecco, queste, per esempio, sono vietate.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giorgioTOVER
-
-


Registrato: Sep 27, 2008
Messaggi: 659
Località: verona

MessaggioInviato: Sab 23 Nov 2019 12:11    Oggetto: Rispondi citando

Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> SlotRacing - Metallo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum








Generazione pagina: 0.09 Secondi